Magazine

Viaggiare in autostop: 10 consigli fondamentali

autostop 10 consigli
Redazione




Come fare autostop, ovvero, il decalogo del viaggiatore on the road, quello che sta letteralmente a bordo strada per cercare il passaggio che lo porterà a destinazione. 

 

Praticare l’autostop è un’arte.

E’ infatti indispensabile essere in qualche modo ispirati, sentirsi un po’ artisti nell’animo e conoscere quel tanto di tecnica necessaria a diventare degli autostoppisti doc.

 

1. Parti preparato 

autostop 10 consigli

 

Conoscere bene la strada che si vuole fare, la direzione e possibilmente delle mappe cartacee aiuta molto. Specie se ci si trova all’estero e non si ha sempre possibilità di accedere alla rete internet.

Inoltre, se si sta pensando di fare autostop all’estero, prima di partire conviene informarsi sulle regole del paese dove viaggerete.

 

2. Sorridi

 

Restare di buonumore aiuta sempre nella vita e anche in viaggio. Specialmente quando si è sul lato di una strada e si cerca aiuto da chi non ci conosce, sorridere è fondamentale.

Non un sorriso falso di circostanza per interesse, ma un sorriso che faccia capire a chi ci guarda che si tratta di gente serena e tranquilla che avrà belle storie di viaggio da condividere.

 

3. Racconta

autostop 10 consigli

 

Il galateo dell’autostop prevede che si ci si tenga compagnia a vicenda chiacchierando. Chi ha scelto di condividere parte del suo viaggio con noi non si aspetta di dover trasportare gente mezza addormentata, ma di sapere magari qualcosa dei suoi compagni di viaggio. Ma non è solo un atto di gentilezza.

Inoltre, è sicuramente più sicuro continuare a chiacchierare per evitare i colpi di sonno dell’autista.

 

4. Sicurezza prima di tutto

autostop 10 consigli

 

Non è uno spot del ministero, ma è ovvio che anche se avete deciso di viaggiare per tutta l’Irlanda solo in autostop, bisogna essere elastici. E’ meglio evitare quindi autisti che sembrano avere alzato il gomito o che sembrano poco affidabili.

La notte è preferibile evitare di cercare passaggi non perchè si tema il lupo nero, ma anche perchè si sarebbe poco visibili sul lato della strada.

Spendere qualche soldo in blablacar o in mezzi di trasporto ordinari, in questi sarà un ottimo investimento.

 

5. Creatività on the road 

autostop 10 consigli

 

Dedicate qualche minuto per realizzare il vostro cartello. Chi guida per molti chilometri magari è stanco, deve stare continuamente attento ai cartelli e agli avvisi sulla strada. Attirare la sua attenzione in max 3 righe con una scritta visibile e divertente aiuterà a decidere in fretta e sicuramente in maniera positiva.

 

6. Strategia di fuga

autostop 10 consigli

 

Se il vostro intuito iniziale non dovesse averci preso bene e vi rendiate conto di essere in una possibile situazione spiacevole o se, semplicemente, non vi trovate bene col vostro benefattore, sempre meglio essere gentili anche nel inventare una ragione valida per farvi nuovamente lasciare in strada.

 

7. Fai squadra

autostop 10 consigli

 

Viaggiare in coppia è sicuramente d’aiuto e una coppia di viaggiatori, sebbene possa avere apparentemente più problemi a trovare auto con più posti disponibili, ha in realtà più possibilità.

Due amici che viaggiano assieme saranno più divertenti, inoltre, se si è molto stanchi si potrà schiacciare a turno un pisolino in caso di lunghi viaggi.

 

8. Stile

 

Sorridere e stare di buonumore non basta. Bisogna presentarsi bene. L’abito non fa il monaco, ma i vestiti più sporchi che avete non aiuteranno. Mettete qualcosa di pulito e fatevi ben vedere in faccia. Evitate cappucci – a meno che non piova ovviamente ma in quel caso l’autostop non è il massimo – e affrontate la sfida a viso aperto.

 

9. Prepara il terreno

 

Fare autostop in molti paesi è illegale. Quindi bisogna comunque stare attenti e Il luogo migliore per fare autostop è vicino ai caselli autostradali, sebbene in moltissimi paesi sia vietato per ragioni di sicurezza. Un posto da raggiungere facilmente e dove poter cercare con più calma il passaggio perfetto, è sicuramente la stazione di servizio.

Chiedere e provare a chiacchierare quando la gente è in sosta, magari offrendo un caffè a chi vi dice che va nella vostra direzione, potrebbe evitarvi ore di attesa a bordo strada.

 

10. Canta che ti passa

autostop 10 consigli

 

Il gesto del pollice in su è quasi universalmente noto per indicare una situazione positiva e anche per fare autostop.

Una coincidenza interessante che aiuta a sottolineare come sia sempre importante inventarsi una maniera per affrontare quei momenti in cui il nostro sorriso non funziona, il cartello che abbiamo preparato viene ignorato e i vestiti che avevamo indossato non sono più puliti come 4 ore fa.

Cantare, fare un cruciverbasuonare uno strumento se lo si ha, qualunque sia il vostro metodo per non mollare e buttarvi giù, usatelo.

Il passaggio, o comunque la soluzione migliore, arriverà.

 

 

Ora siete pronti per godere della vostra avventura in autostop.

 

Fonti: WikiHow – Liligo.it

 

 

 


  • comments powered by Disqus