Magazine

Le migliori 10 città da visitare nel 2018 secondo Lonely Planet

Redazione




Come ogni anno, la Lonely Planet ha stilato la lista delle 10 città più interessanti da visitare nel 2018: scoprile insieme a noi! 

 

Siviglia, Spagna

Plaza de España

 

Siviglia, situata nella parte sud-occidentale della penisola iberica, ha attraversato negli ultimi 10 anni una fase di intenso sviluppo. Da metropoli congestionata nel traffico e legata al suo rilevante patrimonio culturale, è divenuta una città dove è comodo e piacevole spostarsi in bici o in tram, ed è riuscita nell’intento di rinvigorire il suo passato artistico.

 

Nel 2018 ospiterà la 31esima edizione dell’European Film Awards, ed è stata selezionata come ambientazione per molte scene della serie Game of Thrones.

Attualmente, è nel mezzo delle celebrazioni del 400° anniversario del locale pittore barocco Bartolomé Esteban Murillo con diverse mostre ed esibizioni in tutta la città.

 

 

Detroit, USA

I grattacieli art deco del centro di Detroit

 

Dopo decenni di incuria, Detroit ha ripreso il suo sviluppo. È come se l’intera città fosse una fonte inesauribile di nuove idee ed iniziative: la spinta è stata iniziata da giovani creativi che hanno trasformato edifici abbandonati in distillerie, negozi di bici e gallerie d’arte.

 

Questo ha innescato nuovi lavori pubblici, come i nuovi campi da hockey e da basketball in centro, e la linea del tram che consente un facile accesso alle zone più importanti della città.

Ancora nuovi progetti stanno arrivando: tre nuovi parchi che amplieranno il percorso sul lungofiume, hotel alla moda che spunteranno da ex negozi di parrucche o da un triste parcheggio per le auto.

 

 

Camberra, Australia 

Un dettaglio dell’Australian War Memorial

 

Camberra è sede di numerosi monumenti ed istituzioni nazionali, inoltre vi stanno sorgendo sempre nuovi negozi, centri gastronomici e attività culturali da non perdere!

Questo è il primo anno che la città ospiterà una partita del campionato di Test Cricket, al pittoresco stadio del Manuka Oval.

 

Più avanti nel corso dell’anno l’Australian War Memorial avrà un ruolo centrale in quanto ospiterà il 100° avversario dell’armistizio del 11 novembre 2018.

Inoltre, Camberra sta stabilendo un Conciliation Day annuale a simboleggiare l’impegno alla tolleranza tra Australiani indigeni e non indigeni.

 

 

Amburgo, Germania

La sala da concerti Elbphilharmonie nella zona chic di Amburgo: HafenCity

 

Nonostante l’attesa per la sua realizzazione, la nuova sala da concerti costruita ad Amburgo è valsa fino all’ultimo centesimo dei 790 milioni di euro stanziati. Vetri cristallini nella parte superiore, mattoncini scuri sulla base che riprendono lo stile della zona circostante, la HafenCity, zona portuale della città percorribile piacevolmente a piedi.

 

Da qui, Amburgo si irradia lungo il porto e il fiume Elba. Abbondano le sorprese: Amburgo è dotata di diversi bar sul fiume aperti tutto l’anno (tranne, comprensibilmente, durante l’inverno), offre una delle vite notturne migliori d’Europa, e numerosi altri punti affascinanti.

 

 

Kaohsiung, Taiwan

Una delle diverse pagode che si trovano attorno al laghetto Lotus di Kaohsiung

 

Nell’area di fronte al porto di Kaohsiung stanno sorgendo un enorme centro artistico, un edificio destinato alla cultura e alla musica, percorsi pedonali sinuosi e un mercato notturno. La città è la vetrina di Taiwan per l’architettura sperimentale in tutto il mondo.

Inoltre, il porto diverrà anche una stazione “di capolinea” per le crociere.

 

Un sistema di trasporto leggero su rotaie collega questa zona portuale ai monumenti del resto della città. Più a nord, nella Xiaogang Shan Recreation Area, gli escursionisti potranno vedere lo stretto di Taiwan dal nuovo “Eye of the Mountain”, alto 88 metri.

 

 

Antwerp, Belgium

Il Museum aan de Stroom

 

Un tempo una delle principali città nordiche d’Europa, oggi Antwerp è uno dei suoi segreti meglio custoditi. La capitale non ufficiale delle Fiandre è ricca di storia e sede di arte di prim’ordine e design.

 

Quest’anno sta celebrando gli anni d’oro del suo periodo Barocco: ispirata dal più famoso abitante della città, Rubens, Antwerp Baroque 2018 unirà insieme i maestri fiamminghi a nuovi talenti in una serie di interessanti iniziative, dai concerti alle attività multimediali, workshops e street art.

Anche al di là di iniziative simili, la città offre un panorama artistico e culturale particolarmente vivace: soprattutto le zone portuali vedono nascere sempre nuovi bar, ristoranti a km 0 e capolavori architettonici.

 

Matera, Italia

I vicoli diroccati e le case inerpicate sulle pietre che rendono Matera una città unica

 

Una corona di case arroccate danno a Matera un aspetto straordinario. Sotto la superficie c’è un labirinto di abitazioni sotterranee, chiese e monasteri che datano a circa 9000 anni fa, rendendola una delle città ancora esistenti più antiche del pianeta.

 

Ampiamente restaurata dal recente stato di rovina, Matera ora sta basando il suo progresso su questo suo aspetto “cavernoso”, con alberghi, ristoranti e bar tagliati nella pietra.

Moltissimi eventi sono stati pianificati per la sua elezione come Capitale Europea della Cultura per il 2019, quindi è il momento giusto per visitarla!

 

 

San Juan, Puerto Rico

Le tipiche strade acciottolate della città vecchia

 

A San Juan il vecchio incontra il nuovo, incarnati nel passato coloniale che si mescola agevolmente con una moderna urbanizzazione in via di sviluppo.

 

La vecchia città è un centro fortificato con strade di ciottoli, piazze alberate, chiese storiche e fortini. Oltre le mura, la città nuova è coperta da murales, e il suo gruppo di musei e gallerie compone una scena artistica dinamica. Negli ultimi anni sono stati aperti molti nuovi ristoranti, da quelli a km 0 ai fast food. L’esuberante vita notturna vanta casino, dance club, lounges, bar, e anche locali sulla spiaggia.

 

Nel settembre 2017, l’uragano Maria ha colpito Puerto Rico, divenendo la catastrofe naturale peggiore degli ultimi 89 anni. Nonostante San Juan non sia scampata alla violenza dell’uragano, non vi è dubbio che riuscirà a riprendersi tornando ad essere la città incantevole che è sempre stata.

 

 

Guanajuato, Messico

Le case colorate che caratterizzano il paesaggio urbano di Guanajuato

 

Fondata dagli Spagnoli nel 1500, ora la montagna colorata dove sorge la città di Guanajato è stata dichiarata Patrimonio mondiale dall’UNESCO.

 

Dalle miniere d’argento allo schermo “d’argento”, la piccola città di Guanajato, è situata nell’altopiano centrale del Messico. La ricchezza venutale dalle cave d’argento le ha dato un aspetto realmente straordinario: chiese decorate, belle piazze e case colorate sparpagliate nella valle verdeggiante dove sorge la città.

 

Questa bellezza naturale e allo stesso tempo creata dalla mano dell’uomo ha catturato l’attenzione dei produttori della Pixar che hanno usato la città come base reale per l’animata Land Of Dead del nuovo cartone Coco.

 

 

Oslo, Norvegia

La Oslo Opera House

 

Da qualche anno, la capitale della Norvegia è stata eclissata dai suoi vicini scandinavi. Ma Oslo è stata scelta per ospitare una celebrazione molto importante: nel 2018 il re e la regina di Norvegia festeggeranno il loro cinquantesimo anniversario di matrimonio. Ci saranno da aspettarsi fanfare, e sfarzi in abbondanza, insieme a un fitto calendario di eventi: civili, culinari e culturali.

 

In più, il monumento tipico di Oslo, l’Opera House, festeggia il suo decimo compleanno nel 2018 con una stagione celebrativa di concerti e performance. Non c’è anno migliore in cui decidere di visitare questa città.

 

 

Fonte: LonelyPlanet

 


  • comments powered by Disqus